Marino Fardelli: “Rifinanziamento della Legge 46, un altro importante segnale per la Fiat-FCA e il territorio”

Tre milioni e mezzo di euro per l’area di crisi del cassinate e quindi per il territorio adiacente la Fiat. “Un plauso alla Giunta regionale guidata dal Presidente Zingaretti per aver proposto l’aumento del budget a disposizione della Legge 46. La Regione Lazio dimostra un altro importante passo verso il rilancio dello stabilimento automobilistico”.

Il consigliere regionale Marino Fardelli, commenta positivamente i fondi inseriti nel bilancio regionale per l’area di Piedimonte San Germano che arriveranno con il rifinanziamento della legge del 2002 e in un triennio. “Si tratta di una nuova opportunità di sviluppo per il territorio. Gli investimenti nelle infrastrutture e nei settori strategici rappresentano la strada verso la ripresa”. Intanto ha fatto il giro del web la lettera che la figlia di un cassintegrato di Nola ha scritto allo stesso Marchionne, chiedendogli di liberare il padre dalla cassa integrazione: “Non possiamo restare non colpiti dalle parole di una giovane che descrive una situazione difficile che è la stessa di tutte le famiglie dei cassintegrati – afferma l’on.le Fardelli – La Regione Lazio sta facendo la sua parte preparando il territorio ad accogliere i nuovi investimenti, le nuove linee.

Io sono fiducioso e il management FCA di Cassino mi ispira garanzia tecnica e ampie assicurazioni per rilanciare il nostro stabilimento che avrà una ricaduta in ogni settore sociale, economico, commerciale nel nostro territorio. Questi fondi regionali e l’attenzione che insieme ad altri colleghi consiglieri regionali stiamo dimostrando al cassinate sono una iniezione di fiducia e un chiaro segnale agli imprenditori del comparto che nessuno non tiene conto delle loro giuste rivendicazioni per rendere attrattivo un territorio che deve essere pronto ad ospitare i reali investimenti del gruppo FCA“ ha concluso il consigliere regionale Marino Fardelli, capogruppo LB alla Regione Lazio.