“Hanno dimostrato grande professionalità garantendo sicurezza al Presidente e organizzazione alla città di Cassino”. Così Marino Fardelli, consigliere regionale del Lazio, ha commentato il servizio d’ordine per l’arrivo in città del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano in occasione delle celebrazioni per il settantesimo anniversario delle distruzioni di Cassino e Montecassino.

“Il ruolo delle forze dell’ordine e della protezione civile, è stato eccellente e soprattutto essenziale per una organizzazione tanto complessa e delicata come quella che prevede eventi di questo genere – ha affermato l’on.le Fardelli – La macchina organizzativa prevista per la visita del Capo dello Stato è sempre particolarmente impegnativa e Cassino ha dimostrato al mondo intero di rispondere in maniera perfetta anche dal punto di vista del controllo, della prevenzione e dell’ordine mantenuto per tutto il tempo della visita”.

Una Cassino blindata infatti ha accolto il Presidente Napolitano con un dispiego delle forze dell’ordine e della protezione civile che hanno tenuto sotto osservazione tutta la città, dal centro all’immediata periferia, compresi il percorso presidenziale e i luoghi delle cerimonie: “Anche il 21 marzo sarà un’altra giornata impegnativa con l’arrivo del Presidente del Consiglio Matteo Renzi e anche in questa occasione tanto lavoro attende le forze dell’ordine e la protezione civile.

Il loro ruolo è essenziale in tante circostanze, comprese manifestazioni di rilevanza come quelle che sta ospitando Cassino, dietro le quali si cela un lavoro altamente professionale” ha concluso il consigliere regionale Marino Fardelli, capogruppo Udc alla Regione Lazio.