“Benissimo la App scansa file che in un minuto individua il reparto di emergenza più libero e più vicino. Un’ottima soluzione per quelle aree con ospedali equidistanti. Ora si progetti l’App con la cartella clinica informatica personale che eviti esami inutili e ripetitivi”. Lo ha affermato il consigliere regionale Marino Fardelli commentando la notizia sull’invenzione di una applicazione attraverso la quale si può conoscere l’ospedale più vicino, il numero di quanti aspettano la visita o il ricovero, di quanti sono già in consulto o in trattamento.

“Mi congratulo con il giovane Massimiliano Gallo che ha avuto questa idea che però nei territori provinciali può trovare applicazione solo nelle aree equidistanti dai vari ospedali come Formia, Cassino, Sora, Frosinone, Colleferro.

In questo senso potrebbe risultare utile anche nelle aree non urbane” afferma l’on.le Fardelli che aggiunge una proposta: “Molto utile risulterebbe un’app oppure una invenzione similare che possa contenere la storia clinica di ciascuno di noi con la cartella clinica informatica personale, al fine di evitare esami ripetitivi e di risparmiare tempo e costi inutili in qualsiasi momento di emergenza” ha concluso il consigliere regionale Marino Fardelli, capogruppo LB Obiettivo Lazio.